Malta – Aspetti faunistici

Ghadira

Il sito ha una rilevante importanza relativa all’entomofauna delle dune, estremamente rara per le isole maltesi. Tra le piante di Elytrigia juncea e Euphorbia terracina trovano riparo Leptochilus medamae, Pseudopipona tripunctata, Dasylabris maura, Smicromyrme n.sp., Tachygetes n.sp., Prionyx viduatus, Exohus australis e Mesostenus hellenicus. In particolare è segnalata la presenza di un piccolo popolamento di Brachytrupes megacephalus.

Le zone umide ospitano un importante popolamento di Aphanius fasciatus e rappresentano il sito di ricovero per molte specie di uccelli migratori. Ad esempio delle coppie di Charadrius dubius hanno eletto a sito di riproduzione delle spiagge di ghiaia appositamente create nella Ghadira Nature Reserve.

Ma l’aspetto più importante delle garighe è rappresentato dall’erpetofauna, che annovera numerose specie di Allegato II della Direttiva Habitat (Podarics filfolensis maltensis, Tarentola mauritanica, Hemidactylus turcicus turcicus, Chalcides ocellatus, Chamaeleo chamaeleon, Telescopus fallax fallax, Coluber viridiflavus carbonarius e Elaphe situla). Infine le aree di gariga forniscono il sito ideale per molte specie di uccelli e per la riproduzione di Calandrella brachydactyla. Nell’area, proprio come nell’Agro Pontino, sono numerose le specie di micromammiferi (Suncus etruscus) e chirotteri presenti (Pipistrellus pipistrellus, P. kuhlii, P. pygmaeus, Plecotus austriacus, Tadarida kenioti, Eptesicus serotinus) e tra queste è segnalata la presenza anche di Myotis blythii, specie di Allegato II, e di chirotteri.

Chadwick lakes

L’area riveste una discreta importanza come sito riproduttivo per differenti specie di anfibi e viene utilizzata regolarmente come ambito di nidificazione e alimentazione da parte di numerose specie di uccelli, sia caratteristiche degli ambienti agricoli e dei mosaici (sono segnalate, tra le altre, Anthus pratensis, Alauda arvensis, Buteo buteo, Calandrella brachydactyla, Carduelis chloris, Cisticola juncidis, Falco tinnunclus, Saxicola torquata), che strettamente legate alla presenza dei laghi e del corso d’acqua (Alcedo atthis, Ardea purpurea, Ardea ralloides, Cettia cetti, Egretta garzetta, Gallinula chloropus). Inoltre, il sito svolge un’importante funzione di stop over per specie che utilizzano il corso d’acqua come ambito preferenziale di spostamento e che frequentano saltuariamente le aree agricole circostanti in attività trofica. Tra queste si segnala la presenza di alcuni rapaci (Circus aeruginosus, Circus pygargus, Pandion haliaetus), a testimonianza del buon valore ecologico del territorio e della presenza di una comunità faunistica discretamente strutturata.